La pizza del Vecchio Borgo

la PIZZA.

La sfida con cui ci si misura ogni giorno è  custodita nelle mani di chi è capace di garantire, con grande maestria, la continuità di un buon impasto. Nessuna miscela preconfezionata: solo tatto e sensibilità ben collaudati per misurare il giusto «punto di pasta».

La pizza diventa, dunque, il risultato di accurate ricerche e continue sperimentazioni su farine miscelate per creare un impasto profumato, saporito e leggero, rigorosamente lavorato a mano.

Il metodo non ha regole fisse, ma è basato su gesti antichi e libere combinazioni di farine dosate in base al glutine, alla forza delle miscele, all'umidità e alla temperatura dell'ambiente.